Contributi ai privati per la rimozione e lo smaltimento dell'amianto dagli edifici ad uso residenziale

Scadenza presentazione domande - 28 febbraio 2020 ore 18.00

L'Amministrazione regionale, al fine di incentivare la rimozione e lo smaltimento dell’amianto dagli edifici di proprietà privata adibiti ad uso residenziale, riconosce dei contributi straordinari dell’ordine del 50% della spesa ammissibile e per un massimo di € 1.500,00.  

Sono ammissibili a contributo le seguenti spese da sostenere successivamente alla presentazione della domanda:

-      spese per la rimozione, trasporto e smaltimento dei materiali contenenti amianto;

-      spese necessarie per le analisi di laboratorio;

-      costi per la redazione del piano di lavoro di cui all’art. 256 Dlgs. 81/2008 (tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro;

-      spese per l’approntamento delle condizioni di lavoro in sicurezza nella misura massima del 10% dell’importo relativo alla sola rimozione del materiale contenete amianto; 

-      IVA.

Non sono ammissibili a contributo le spese relative alla sostituzione del materiale rimosso, ad interventi di incapsulamento o confinamento dei materiali con presenza di amianto. 

La domanda deve essere presentata esclusivamente "on line" secondo le indicazioni reperibili sul sito della Regione Friuli Venezia Giulia.

LINK: http://www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/ambiente-territorio/valutazione-ambientale-autorizzazioni-contributi/FOGLIA41/