Santo Stefano Udinese

Villa Cirio a Santo Stefano Udinese

Il borgo dalla forma allungata si sviluppa attorno alla chiesa parrocchiale e alle ville Cirio e d'Arcano.

La chiesa, dedicata a S.Stefano, dalle forme neogotiche risale al 1867 ed è costruita sul luogo della precedente della quale rimangono tracce sul coro, dove è conservato l'antico altare e una tomba della fam. Florio.

All' interno gli arredi e rimanenti altari ricalcano le forme tardo ottocentesche della chiesa, di particolare pregio l'altare in marmo della nicchia dx della navata e l'orchestra con organo a canne recentemente restaurato nel campanile si notano ancora maggiormente le forme neogotiche, in particolare nelle bifore della cella campanaria e nelle sopra stanti cuspidi del tetto.

A nord del borgo è posta l'antica di S.Giuseppe risalente al secolo XVI, l'edificio dalle forme semplici presenta all'interno affreschi settecenteschi raffiguranti la Pietà e S.Stefano, inoltre da rilevare un altare cinquecentesco e un lastra tombale dello stesso periodo; nei pressi si trova anche il mulino Cogoi.

Chiesa di San Giuseppe a Santo Stefano Udinese

Villa Cirio dalle forme austere risale al secoloXVII, si compone del corpo padronale posto sul fronte strada, e da un'ala minore disposta per perpendicolarmente alla villa, sul retro un tempo si sviluppava un giardino con peschiera; più a nord si trova ancora l'uccellanda (bressana).

L'altra villa dalle forme tardo settecentesche fu abitata dalla famiglia nobiliare d'Arcano, presenta un timpano nella parte centrale, antistante l'edificio si sviluppa un giardino delimitato verso il borgo da una muraglia merlata.

Tra gli altri edifici del paese da segnalare sono: le ex case Florio, poste di fronte alla villa d'Arcano, con portale bugnato in pietra, casa Conchione con fogolar sporgente e lungo l'attuale roggia, che corrisponde all'antico tracciato della strada che collegava Udine con Palmanova, casa Bragagnolo che un tempo era caratterizzata da portali arcuati.