"Mattina": cent'anni di immenso chiarore

Per le celebrazioni del centenario di composizione della poesia Mattina gli alunni della classe quinta della locale Scuola Primaria di Santa Maria la Longa hanno presentato un progetto didattico intitolato Ogni cosa è illuminata. Un itinerario multimediale sull'opera di Giuseppe Ungaretti.

Il progetto si è proposto l’ambizioso obiettivo di "liberare" la poesia dai suoi soliti spazi di fruizione e portarla ovunque e a chiunque fuori dalle aule e dai libri, nei luoghi della quotidianità e dell'interazione sociale. Ciò si è realizzato grazie a sei formelle per esterni dotate di un QR code che rimanda alla visualizzazione del disegno e all’ascolto della lettura delle poesie da parte dei bambini.

Le formelle - in anteprima qui sotto ma che si possono vedere e ascoltare anche sul sito dedicato "Ogni cosa è illuminata" - saranno collocate negli spazi pubblici del paese a disposizione di chiunque voglia collegarsi al sito con il proprio smartphone.

Casa mia (Margherita Travaini, Hamdo Kandic)
Mattina (Giorgia Borini, Soraya Cum)
Morti Resistenza (Massimo Gollino, Fabion Meret)
Natale (Aurora Medeossi, Irina Zanuttini)
Sereno (Melany Cuccu, Sabrina Cirio)
Soldati (Daniele Caporale, Luca Marin)